Ultimi argomenti
» ** Ad una donna meravigliosa **
Ven Lug 18, 2014 3:02 pm Da ROSPETTAFOREVER

» Dillo con un fiore
Ven Mag 23, 2014 12:39 am Da ROSPETTAFOREVER

» ** Si balla **
Gio Mag 22, 2014 11:58 pm Da perla

» ** Persone speciali **
Ven Feb 14, 2014 8:05 pm Da simona

» ** Donne **
Mar Gen 14, 2014 11:30 pm Da perla

» ** Ciao Susy **
Ven Dic 06, 2013 1:02 am Da perla

» ** Pensieri **
Ven Dic 06, 2013 12:52 am Da perla

» ** Frittate **
Gio Nov 28, 2013 5:10 am Da merlin

» ** Delusioni **
Mar Nov 05, 2013 4:48 am Da perla

» ** La vita **
Mar Ott 15, 2013 2:37 am Da perla


** Nostalgia **

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'addio ai monti

Messaggio  Giovanni il Gio Apr 14, 2011 9:55 pm

Addio/ monti sorgenti dall'acque- ed elevati al
cielo/ cime inuguali/ note a chi è cresciuto tra voi/
e impresse nella sua mente/ non meno che
l’aspetto de' suoi familiari/ torrenti- de' quali si distingue lo scroscio/ come il suono delle voci
domestiche/ ville sparse e biancheggianti sul
pendìo/ come branchi di pecore pascenti/ addio!/
Quanto è tristo il passo di chi/ cresciuto tra voi/ se
ne allontana!// Alla fantasia/ di quello stesso che se ne parte
volontariamente/ tratto dalla speranza di fare
altrove fortuna/ si disabbelliscono/ in quel
momento/ i sogni della ricchezza/ egli si maraviglia
d'essersi potuto risolvere/ e tornerebbe allora
indietro/ se non pensasse che, un giorno- tornerà dovizioso/ Quanto più si avanza nel piano/ il suo
occhio si ritira/ disgustato e stanco/ da
quell'ampiezza uniforme/ l'aria gli par gravosa e
morta/ s'inoltra mesto e disattento/ nelle città
tumultuose/ le case aggiunte a case/ le strade che
sboccano nelle strade/ pare che gli levino il respiro/ e davanti agli edifizi ammirati dallo
straniero/ pensa/ con desiderio inquieto/ al
campicello del suo paese/ alla casuccia a cui ha già
messo gli occhi addosso/ da gran tempo/ e che
comprerà/ tornando ricco/ a' suoi monti// Ma chi/ non aveva mai spinto/ al di là di quelli/
neppure un desiderio fuggitivo/ chi/ aveva
composti in essi/ tutti i disegni dell'avvenire/ e n'è
sbalzato lontano/ da una forza perversa!/ Chi/
staccato a un tempo/ dalle più care abitudini/ e
disturbato nelle più care speranze/ lascia que' monti/ per avviarsi in traccia di sconosciuti/ che
non ha mai desiderato di conoscere/ e non può/
con l'immaginazione/ arrivare a un momento
stabilito per il ritorno!/ Addio/ casa natìa/ dove/
sedendo/ con un pensiero occulto/ s'imparò a
distinguere dal rumore de' passi comuni- il rumore d'un passo aspettato/ con un misterioso timore/
Addio/ casa ancora straniera/ casa sogguardata
tante volte alla sfuggita/ nella quale la mente- si
figurava un soggiorno tranquillo e perpetuo di
sposa/ Addio/ chiesa/ dove l'animo tornò tante
volte sereno/ cantando le lodi del Signore/ dov'era promesso/ preparato un rito/ dove il
sospiro segreto del cuore- doveva essere
solennemente benedetto/ e l'amore venir
comandato/ e chiamarsi santo/ addio!// Chi dava
a voi tanta giocondità è per tutto/ e non turba
mai la gioia de' suoi figli/ se non per prepararne loro- una più certa e più grande.

Da "I promessi sposi"
avatar
Giovanni

Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 15.02.11
Età : 59
Località : Lerici

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum